Marcia Stop Pesticidi sostiene la campagna  La Compagnia del Suolo, e partecipa all'evento del 31 luglio a Verona.

L'agricoltura convenzionale, con l'utilizzo di pesticidi e fertilizzanti chimici e il suo approccio intensivo mette in pericolo la salute del suolo. E mentre per rovinare un campo bastano pochi decenni, per formare anche solo un decimetro di terreno fertile ci vogliono tra i 100 e i 1000 anni.

La Compagnia del Suolo è la nuova campagna di informazione di Cambia la Terra - il progetto voluto da FederBio assieme a Legambiente, Lipu, ISDE, Slow Food e WWF e sostenuto da alcune importanti aziende del bio.

In nove diversi eventi cui parteciperanno esperti di agricoltura e associazioni ambientaliste, la Compagnia affronterà il tema della salute del suolo e dell'importanza dell'agricoltura biologica per la sua tutela. Ognuno di questi incontri cittadini viene preceduto dal prelievo di suolo da campi convenzionali e bio, che verranno inviati a laboratori certificati per le analisi sulla presenza di sostanze chimiche di sintesi.

A Verona, il 31 luglio, parlano:

Enrico Casarotti, AVeProBi/FederBio
Mattia Giovannini, AVeProBi
Luigi Mariotti, Marcia Stop Pesticidi
Luca Campagnari, apicoltore biologico
Michela Cipriani, enologa

Modera:

Nicola Moscheni, Cambia La Terra

Per iscriverti all'evento CLICCA QUI