Il Comitato Marcia Stop Pesticidi TV-BL preso atto della sentenza con cui il TAR del Veneto ha respinto il ricorso di un gruppo di famiglie di Premaor (Miane - TV) contro il disboscamento di un colle adiacente al borgo abitato  per piantumare l'ennesimo vigneto; considerato il fatto che la Magistratura è chiamata ad applicare le normative esistenti, promulgate dal potere politico, oggi del tutto sbilanciate e tese a favorire in tutti i modi la monocoltura del prosecco nelle colline; RIBADISCE le rivendicazioni popolari che il movimento Marcia Stop Pesticidi sta sostenendo da anni:

- BLOCCARE l'espansione dei vigneti e l'abbattimento dei boschi
- PROTEGGERE le popolazioni e tutte le aree sensibili
- RICONVERTIRE biologicamente tutte le produzioni agricole
 
Il Comitato esprime la propria solidarietà e quella di tutto il movimento alle famiglie di Premaor che con grande coraggio e senso civico si sono battute contro il disboscamento della collina. 
L'amara dichiarazione di una mamma di Premaor faccia riflettere chi ha in mano il futuro dei nostri paesi:  "Abbiamo la coscienza a posto. Abbiamo mostrato ai nostri figli le cose per cui vale la pena di lottare. Ci hanno bastonato perchè abbiamo alzato la testa"

Schieriamoci tutti dalla loro parte!

Il Comitato fa appello a tutti i cittadini, i gruppi e le forze sociali per la raccolta di un fondo di solidarietà per il pagamento dei risarcimenti economici sentenziati dal TAR  che ammontano a migliaia di euro per famiglia.

COMITATO MARCIA STOP PESTICIDI - Treviso-Belluno

 

COME DONARE UN CONTRIBUTO

- CON BONIFICO BANCARIO:   intestare a  "STEFANIA BOLOGNESI "

IBAN:  IT69G0359901899089048521541

- CON UNA CARTA:  VAI ALLA PAGINA PAYPAL

 

 

.