Intervento di Ernesto Burgio, pediatra, membro del comitato scientifico dell'Istituto Europeo di ricerca su cancro e ambiente (ECERI), e attualmente parte del gruppo di specialisti per la Covid-19 nella Societa' italiana di pediatria preventiva e sociale (SIPPS).




"Una quantità enorme di sostanze chimiche si trova in tutte le catene alimentari. I pesticidi, lo ripetiamo inutilmente da vent'anni, sono forse il più potente interferente endocrino e le molecole più neurolesive, quelle che sono state inventate per danneggiare il sistema nervoso centrale degli insetti; ma è stato chiaro fin dagli anni '70 che danneggiavano anche il sistema nervoso degli operatori agricoli e poi dei loro figli. E ormai sappiamo che la popolazione più in pericolo, di fronte a tutto questo, sono i bambini e la generazione futura."


Donazione

SOSTIENI MARCIA STOP PESTICIDI
Con una donazione contribuisci all'azione del movimento per una agricoltura ed una alimentazione libere da veleni