PAN Italy

In provincia di Treviso, tra Cison di Valmarino e Follina, il 28 maggio 2017 ha avuto luogo la Marcia Stop pesticidi . Più di tremila persone hanno aderito alla Marcia e 120 associazioni e comitati nazionali ed internazionali ed è stata patrocinata da organizzazioni come PAN Europe e Greenpeace.
La Marcia è stata organizzata da cittadini provenienti dalle province di Treviso e Belluno come reazione alla pesante esposizione ai pesticidi alla quale sono stati in misura crescente sottoposti in seguito all’espandersi della monocultura intensiva di vigneti, estesa per soddisfare la sempre maggior richiesta di prosecco dai mercati del Nord-Europa (in particolare Regno Unito).
Le persone che vivono e lavorano nell’area dove si pratica la monocultura intensiva dipendente da trattamenti chimici, in particolare donne in attesa e bambini, sono le più esposte ai residui tossici e quindi più a rischio di sviluppare malattie tumorali e condizioni che possono alterare il sistema endocrino e ormonale.
Il Comitato Stop pesticidi ( Comitato con lo scopo di bandire i pesticidi) ha organizzato la Marcia come segno di protesta contro il modello di agricoltura intensiva e chimica che è stato imposto ai cittadini, alla loro salute e all’ambiente e che ha avuto l’avallo e il sostegno delle istituzioni, sia locali che nazionali.
La partecipazione alla Marcia ha avuto un successo così importante che appena una settimana dopo l’evento è stata annunciata e pubblicizzata la Marcia Stop pesticidi 2018.

Le foto della Marcia sono pubblicate su facebook.